Mangiare&bere

Un Konnubio vincente

aprile 24, 2016

A Firenze si mangia bene ovunque, naturalmente. Ma se siete nei dintorni del quartiere San Lorenzo, dal lato del Duomo, venite a dare un’occhiata a questo ristorantino nel cuore della città.

Da fuori sembra una piccola osteria tradizionale, ma basta affacciarsi dentro per apprezzare la ricerca estetica di questo posto, che combina sapientemente l’antico e il moderno: il Konnubio.

Il ristorante sposa la filosofia dei prodotti biologici e “a chilometro zero” (come si dice in gergo per indicare i prodotti che vengono commercializzati e venduti nella stessa zona di produzione). Una buona scelta anche per vegetariani e vegani.

Clicca sulla photogallery per attivare lo slideshow.

La chef Beatrice Segoni, che ha da poco ripreso le redini della cucina, è una marchigiana doc che ha gestito per 12 anni il Borgo San Jacopo, il ristorante dell’hôtel Lungarno di Salvatore Ferragamo. La sua cucina propone menù terra e mare, con un’attenzione particolare alla cucina vegetariana e vegana. Il suo motto è : “Siamo quello che mangiamo”.

La struttura è davvero bella : entrate in una sala molto profonda, che accoglie il bar ed una mezzanina per i clienti che desiderano mangiare in tutta tranquillità. Accanto alla sala principale vi è una saletta secondaria che dà sulla cucina : molto raccolta e con tavoli abbastanza distanziati, è anche lei molto piacevole. I soffitti molto alti, le numerose porte-finestre e i lucernai danno una senzazione di spazio. I colori naturali sui toni del beige e del marrone si sposano molto bene con la pietra dei pavimenti e il legno delle travi e del mobilio.

Unico problema per chi non ama camminare : non c’è possibilità di parcheggio.

Il servizio è impeccabile : i camerieri e il sommelier sono di un professionalismo e di una cortesia squisita, si vede che la chef ha diretto il ristorante di un grand hôtel. Tra l’altro adorano lavorare qui : ho parlato con una giovane cameriera impiegata da qualche mese che descrive questa esperienza come la più formativa.

Siamo venuti a cena 2 sere consecutive : io ho mangiato la miglior fiorentina di chianina mai mangiata (la bellezza di 1,5 kg in 2…), accompagnata da zucchine, melanzane, patate e peperoni grigliati. Abbiamo anche provato il brodetto di pesce (tipicamente marchigiano, premiato nel 2015 come miglior piatto a base di pesce), il maialetto di latte con crema di lattuga, mele e radicchio riccio, pare eccellente, e le uova pochées con tortino di patate, speck e nuvola di parmigiano, davvero sfiziose. Per il finale : gelato fatto in casa, un dessert al cioccolato (“Tre modi di dire cioccolato” : una degustazione di cioccolati talmente bella che è stato un peccato mangiarla…), cremino alla nocciola con cuore di caffé, spuma al caramello e salsa al moscato. Con apertivo, 3 bicchieri di vino, 1 o 2 bottiglie d’acqua e liquore o passito : tra gli € 128 e gli € 143 in 2.

Clicca sulla photogallery per attivare lo slideshow.

Un’ottima cena : da godersi a 2, vista anche l’atmosfera (luce soffusa, piuttosto silenzioso), ma anche per business. Io consiglio un tavolo nella saletta o nella sala principale sulla mezzanina : vicino al bar fa abbastanza fresco l’inverno ed è zona di passaggio per i camerieri che vanno e vengono dalla cucina.

D’obbligo la prenotazione : sono sempre pienissimi !

Ristorante Konnubio

 

Via Dei Conti 8r,

San Lorenzo, 50123 Firenze

+39 055 238 1 1 89

info@konnubio.it

Aperti tutti i giorni dalle 7h30 alle 10h30 (colazione), dalle 12h00 alle 15h00 e dalle 19h00 alle 23h00

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply